Il Marignana si aggiudica il palio canoro 2012 e fa tripletta

Il Marignana si aggiudica il palio canoro 2012 e fa tripletta

16 Dicembre 2012 0 Di AdminPalio5001

Per il terzo anno consecutivo sono i giovanissimi cantanti del Marignana a trionfare nel palio canoro dei rioni di Camaiore, svoltosi ieri sera al palazzetto dello sport e condotto da Giacomo Lucarini e Andrea Montaresi.

In una serata divertente e genuina, i 14 rioni in gara si sono sfidati all’ultima nota spaziando nel panorama musicale internazionale, alla fine sul podio c’è stato un trionfo dei giovanissimi con i cinque cantanti del Marignana – Elena, Filippo, Andrea, Leonardo e Giorgia – sul gradino più alto, e subito sotto, staccata di pochissimi punti, Alessandra Petrucci per il rione Montemagno. Il terzo posto invece va ad Antonio Cusimano del il rione Nocchi.

Oltre a questi, in palio vi erano anche dei premi speciali: quello per la miglior voce, conquistato da Alessandra Petrucci. quello per il cantante più giovane, vinto da Filippo Angeli, dodicenne del Marignana, e infine quello per la miglior presenza scenica, andato alla coppia Carlo Giusfredi e Michele Perna del rione Badia.

A fare da cornice all’evento le giovanissime ‘cheerleaders’ dei rioni, che hanno portato una bella ventata di allegria, e i bambini delle scuole elementari, che hanno aperto la serata  cantando guidate dalla maestra, nonché assessore alla cultura, Sandra Galeotti. In sala, oltre all’assessore, era presente anche un divertito Alessandro Del Dotto, sindaco di Camaiore, e le consigliere Patrizia Gemignani e Sara Pescaglini.

La giuria era formata da rappresentanti dell’informazione locale, dalla carta stampata a web, passando per la tv, da Babbo Natale, alias Vincenzo Cupisti, e nelle vesti di presidente della giuria, il cantante Daniele Biagini, molto conosciuto sulla sponda viareggina della fossa dell’Abate per le sue vittorie nei concorsi canori legati al Carnevale.

Come in tutte le competizioni, al termine della serata non sono mancate le polemiche da parte dei rioni sconfitti, alcune fondate altre meno, ma anche questo fa parte del gioco.

Fonte : La Gazzetta di Viareggio del 16/12/2012 di Alberto Pardini